Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2012

Glee..."la promessa di un futuro splendente"

Immagine
Mi dedico ancora una volta ad un'intervista, stavolta riguardo ad un telefilm che seguo e che oramai è diventato famosissimo: Glee.
Si tratta di una serie televisiva i cui protagonisti sono i membri del Glee Club, un gruppo di canto e ballo, di cui fanno parte i così detti "losers", quelli che a scuola sono gli "sfigati" o i "perdenti" appunto, che riescono con il passare del tempo a formare un'ottima squadra. Stare nel Glee club fa aumentare la fiducia che hanno in se stessi e dà loro il coraggio di mettersi in gioco, perciò fra relazioni, problemi e divertenti situazioni i ragazzi del Glee diventano sempre più "winners".
Vi presento quindi un'intervista fatta ovviamente ad una fan di Glee, Lara M., una mia amica.
Come hai conosciuto Glee?
Ho scoperto l’esistenza di Glee perché sono una grandissima fan di Spring Awakening, musical di cui i protagonisti originari erano Lea Michele e Jonathan Groff, entrambi nella serie: ho deciso ch…

Luigi Pirandello: "Uno nessuno e centomila"

Immagine
Oggi è il 145° anniversario della nascita di un autore che apprezzo molto, anche perché agrigentino come me, Luigi Pirandello. Perciò mi cimento nella recensione di un suo libro, Uno nessuno e centomila.
Tutto parte quando Vitangelo Moscarda è di fronte allo specchio e la moglie Dida gli fa notare che gli pende il naso a destra, questo lo mette in crisi. Si rende conto, infatti, che lui agli occhi degli altri non è come ai suoi occhi. Ognuno è appunto uno, nessuno e centomila. Non esiste quindi solo la forma che l'io da' a sè, esistono tutte le maschere che assume e tutti i punti di vista altrui.
Una realtà non ci fu data e non c'è, ma dobbiamo farcela noi, se vogliamo essere: e non sarà mai una per tutti, una per sempre, ma di continuo e infinitamente mutabile.Così, Vitangelo non riconosce più se stesso, nè i suoi amici, nè la moglie, nè la sua condizione. Arriverà alla follia in un ospizio, dove finisce in seguito ad un consiglio da parte di un vescovo di donare tutto ai…

Il diario di Bridget Jones

Immagine
Stasera ho visto su canale 5 un film oramai famosissimo, Il diario di Bridget Jones con Renée Zellweger nel ruolo della protagonista, Bridget Jones, appunto, Colin Firth nel ruolo di Mark Darcy e Hugh Grant che interpreta Daniel Cleaver.
Il film è ambientato in Inghilterra e racconta la storia di Bridget Jones, una tretenne single, anzi "zitella", con una madre che cerca sempre di affibiarle qualche uomo di mezza età, ma lei ha una cotta per il suo capo, Daniel Cleaver, che definisce perfetto. Ad una festa conosce l'ennesimo pretendente, Mark Darcy, che è però un affascinante avvocato, che ha divorziato di recente dalla moglia, il classico bravo ragazzo, che però le dà l'impressione di non apprezzarla affatto.
Bridget comincia così un diario perché ha deciso di ricominciare da capo. Inizialmente ha una storia con Daniel, che le racconta che Mark e lui erano amici, ma poi hanno rotto perché Mark ha fatto sesso con la fidanzata di Daniel. In seguito, però, Bridget scop…

Michael Jackson... "speechless, unbreakable, invincible"

Immagine
Oggi dedico un ulteriore post ad un artista a cui tengo moltissimo, Michael Jackson. Oramai sono passati 3 anni dalla sua morte, perciò per ricordarlo nuovamente vi presento questa intervista fatta a Doriana d. G., founder insieme ad un'altra ragazza del Michael Jackson Italy, un forum online dal 08/07/2009.
Come e quando hai "conosciuto" Michael Jackson?
E’ stato per caso. E’ accaduto più o meno all’epoca del liceo, quando ero sempre attaccata a MTV, agevolata anche dal fatto che finalmente avevo la tv in camera. Era il 1996/1997, insomma, più o meno il periodo di uscita di HIStory, ricordo che all’epoca trasmettevano molto spesso SCREAM e GHOSTS e ricordo che rimanevo a guardarli come incantata, perché li trovavo video davvero eccezionali. Poi, sempre in quegli anni, mio padre mi portò una cassetta che trovò in treno, sai di quelle che si usavano prima per ascoltare la musica e mi disse “Vedi se c’è qualcosa di bello”. Io ho sempre preferito ascoltare musica, piuttosto …

Grease

Immagine
Stanotte mi dedico alla recensione di un film/musical oramai famosissimo.
Grease (Brillantina) è un film del 1978 tratto dall'omonimo musical ed ha come protagonisti John Travolta nel ruolo di Danny e Olivia Newton-John che interpreta Sandy.
I due protagonisti passano l'estate insieme e si innamorano, convinti di non doversi rivedere mai più. Invece Sandy si iscrive alla stessa scuola di Danny, entrambi i ragazzi sulle note di Summer Nights raccontano della loro estate passata insieme, in cui si può notare la contrapposizione fra il pensiero maschile e quello femminile, dalle domande che fanno gli amici di Danny e da quelle che invece pongono a Sandy le sue compagne.
Il ragazzo, però, quando incontra Sandy la tratta come una delle altre "pupe", essendo leader di una banda ed un ragazzo famosissimo a scuola, deve quindi mantenere l'immagine di "duro" e non può stare con Sandy che è una brava ragazza.

Lei infatti non fuma, non beve, non vuole baciare un r…

Musical stranieri... "un patrimonio splendido"

Immagine
Ed ecco che mi cimento con il primo post della nuova grafica! Si tratta dell'ennesima intervista. Sono felice di vedere che tanta gente ha il piacere di raccontarsi...e questa idea delle interviste deriva proprio dalla mia necessità di far parlare anche altre persone attraverso il mio blog, non solo io con le mie recensioni e le mie opinioni, ma tanti altri a descrivere le loro emozioni. Fra le cose che appassionano di più c'è senza dubbio il teatro, in particolare i musical, quelli stranieri. Ed è proprio questo il tema di queste due interviste, e sì, due, fatte a due mie amiche di Facebook: Serena V. e Valentina D. In Italia ci sono molte opere, popolari, moderne, rock, ma la patria del musical non è certo l'Italia, il musical vero e proprio è in Inghilterra, in America, non qui, insomma. Perciò non sono moltissimi gli italiani che sono appassionati al musical nel vero senso della parola, ma non sanno quello che si perdono! Volete una prova? Leggete fino in fondo questo …

Ramin Karimloo..."parte di me"

Immagine
Oggi mi dedico ad un artista di musical molto famoso in Inghilterra: Ramin Karimloo, un performer che ha interpretato il fantasma dell'opera nell'omonimo musical e nel sequel "Love Never Dies", Enjolras ed in seguito Jean Valjean in "Les Miserables". Ha di recente inciso un album che ho anche recensito QUI.
A raccontare di questo artista è una mia carissima amica di chat, Giulia R., che lo segue da un po'.
Vi scrivo qui, quindi, l'intervista che le ho fatto, le domande, come sempre, sono in grassetto.

Come hai "conosciuto" Ramin Karimloo?
Diciamo che l'ho conosciuto per caso nel momento in cui a Londra spinta dalla curiosità volevo vedere Phantom of the Opera dal vivo dato che ne avevo sempre e solo sentito parlare e anche molto bene così lo andai a vedere e quella sera lui era il Phantom. Ovviamente non sapevo chi fosse ne tanto meno mi interessavano gli attori però mi colpì subito. Tornata a casa dopo quell'esperienza che mi ha le…

William Shakespeare..."un meraviglioso genio"

Immagine
Tutti conoscono William Shakespeare, detto "il Bardo", anche solo per "sentito dire" e visto che proprio in questo periodo sto leggendo l'Otello, ho pensato di dedicargli uno spazio qui sul blog, aggiungendo anche una piccola novità, una nuova etichetta: quella delle interviste.
Secondo la mia modesta opinione, è inutile mettersi a parlare di Shakespeare con dati biografici, elencazione delle opere, c'è wikipedia per quello.
Io penso che uno scrittore sia bravo quando riesce ad emozionare gli altri. Una volta mia madre mi disse che secondo lei gli scrittori sono semplici uomini che provano le stesse sensazioni di tutti, la differenza è che le sanno esprimere in maniera migliore rispetto a chi non è scrittore. Condivido pienamente.
Perciò, bando alle premesse, vi scrivo qui un'intervista fatta ad una mia amica di Facebook, Manuela B.. Le domande sono in grassetto, leggete tutti e conoscerete Shakespeare dal punto di vista in cui va conosciuto... e cioè …

Romeo + Juliet

Immagine
Romeo + Juliet è un film del 1996, con Leonardo Di Caprio nel ruolo di Romeo e Claire Danes nel ruolo di Giulietta.
Il film racconta la storia di Romeo e Giulietta in maniera molto originale, in quanto l'ambientazione è moderna (tanto che la bella Verona viene chiamata "Verona Beach" e la festa in maschera in cui si incontrano Romeo e Giulietta è una vera propria festa scatenata in stile moderno), ma il copione è fedele al testo di Shakespeare.
La storia si apre con un tg in una tv, che funge da narratore della vicenda, così come nella tragedia di Shakespeare la scena prosegue con lo scontro fra Montecchi e Capuleti, c'è da dire che però si può notare già da ora una piccola differenza: la lite viene aizzata dai Montecchi, ma nella tragedia originale viene aizzata dai Capuleti. Ci viene proposto un Benvolio che sembra il tipico tutto muscoli e niente cervello, abbastanza scemotto, diciamo, invece Tebaldo è bruto, sgarbato e totalmente insensibile, ma in fondo anche fr…

Il delitto di Lord Arthur Savile by Oscar Wilde

Immagine
Ho letto qualche mese fa un racconto, Il delitto di Lord Arthur Savile di Oscar Wilde, il mio autore preferito.
Questo breve ma intenso racconto parla di Lord Arthur Savile, appunto, che partecipa ad un ricevimento di Lady Windermere, una donna che crede nella chiromanzia tanto da avere un chiromante "personale" presente al ricevimento, durante il quale la donna fa leggere la mano da quest'uomo a tutti i suoi invitati, tra cui Lord Arthur Savile. Non appena gli legge la mano, il chiromante impallidisce ed inizialmente non gli dice la verità su cosa ha previsto. In seguito cede alle pressioni del ragazzo e gli rivela che ha letto che Lord Arthur Savile commetterà un omicidio. Il ragazzo, allora, spaventato e confuso, dopo aver vagato per la città, decide di commettere l'omicidio di proposito, per evitare complicazioni. Deve infatti sposarsi, e non vuole commettere l'omicidio e disonorare la donna che ama da sposato, preferisce quindi compiere prima il reato. Allor…

Santafè by Giò di Tonno

Immagine
Oggi, o meglio, stanotte, mi cimento nella recensione di un album di Giò di Tonno, dal titolo Santafè. Innanzitutto spendo quattro parole su questo artista: ho conosciuto artisticamente Giovanni "Giò" di Tonno nel 2008 e personalmente il 31 Luglio 2010, è famoso per il ruolo di Quasimodo nell'opera popolare Notre Dame De Paris, ma ha anche preso parte alla versione italiana del musical Dr. Jekyll e Mr Hyde, adesso è impegnato con I Promessi Sposi Opera Moderna nel ruolo di don Rodrigo ha inoltre vinto Sanremo insieme a Lola Ponce, nel 2008.
Passiamo ora alla recensione del suo CD canzone per canzone.
Ogni Cosa: ★★★★★ Un semplice ma intenso pianoforte accompagna l'inizio di questa canzone. La voce dolce di Giò rende il testo che già di per sè è molto particolare, ancora più romantico ed anch'esso intenso. Tutta la canzone, seppur con un testo semplice, è una grande emozione. Senza dubbio la canzone migliore dell'album. Il ritmo è originale, stupendo il violino…

Men in Black 3

Immagine
Buona domenica a tutti! Ieri sera sono andata a vedere "Men in Black 3", in 3D, perciò ho pensato di recensirlo!
La scena si apre con Boris, un criminale arrestato tempo fa da K poiché aveva cercato di compiere un'invasione sulla terra con la sua popolazione, invasione che K aveva prontamente fermato proteggendo la terra con uno scudo, posizionato sull'Apollo che doveva andare sulla Luna. Questo criminale evade e nutre, ovviamente un forte desiderio di vendetta nei confronti dell'agente MIB che l'ha arrestato, anche perché gli ha inoltre tagliato un braccio riducendo di molto la sua potenza. Intanto i nostri due agenti, J e K, si trovano al quartier generale MIB per celebrare il funerale di Z, il loro capo, ora sostituito da O, che conosce K da molto tempo. Non appena K apprende la notizia dell'evasione di Boris, il carattere freddo, distante e cupo che manifesta da sempre a J, si accentua molto, provocando il fastidio di questo, che lo accusa di nascond…