Post

Visualizzazione dei post da 2015

Songs of 2015

Quando l'anno sta per finire non so mai cosa pensare. Cerco di non riempirmi troppo con speranze, aspettative, ecc. ma nemmeno di essere eccessivamente pessimista. Stare in mezzo è abbastanza difficile e, quest'anno, è difficile in particolare fare un bilancio. Perché è stato un anno molto duro, forse troppo. Ma come sempre cerco di ricordare i bei momenti e spesso essi avevano una colonna sonora. Perciò questo post.
Qualche tempo fa ho utilizzato la riproduzione casuale per abbinare ad ogni canzone un ricordo dell'anno. Ho deciso di ripetere la cosa per concludere questo 2015. A ogni canzone un ricordo... cominciamo!

1. Within Temptation - Angels
Mi ricorda i momenti in cui ascolto musica con una mia amica, entrambe apprezziamo questa band e questa canzone.
2. Morgan - Il suonatore Jones
Questa versione della canzone di Faber mi ha accompagnato durante la notte quando non riuscivo a dormire. Mi rilassa e mi piace molto.
3. Pierangelo Bertoli - A muso duro
Ricordo una sera i…

SPECIALE: 10 libri da regalare

Immagine
Per celebrare il Natale, ho deciso di ricomparire sul blog e di postare una lista di libri, non una qualsiasi, ma una lista di libri che a mio dire sono perfetti come regalo. Vi spiegherò man mano la motivazione, si tratta di libri (i quali io ho letto) e che penso possano veramente essere un pensiero carino per qualcuno a cui teniamo, spesso per le tematiche oppure perché si tratta di bei libri che a mio dire sono apprezzabili dalla maggioranza delle persone.


1. Cicerone - De amicitia
Un libro meraviglioso, che ho divorato qualche anno fa. Parla dell'amicizia, come dice lo stesso titolo, trovo sia il regalo ideale per un amico che si è dimostrato tale.
2. Fedor Dostoevskij - Le notti bianche
Brevissimo racconto che ho anche recensito qui sul blog. Lo adoro veramente, e trovo sia perfetto da regalare perché è breve, utile e molto intenso, per mille ragioni che solo leggendolo si possono capire.
"Un giorno tu ti sveglierai e vedrai una bella giornata.
Ci sarà il sole, e tutto sa…

L'importanza di chiamarsi Ernest by Olivier Parker

Immagine
Oggi recensisco un film che mi sta molto a cuore, L'importanza di chiamarsi Ernest, basato sull'omonimo lavoro teatrale di Oscar Wilde.
I protagonisti sono due amici di vecchia data: Algernon (detto "Algy") Moncrieff (interpretato da Rupert Everett) e John (detto "Jack") Worthing (interpretato da Colin Firth). Algy vive in città, ma quando vuole allontanarsi ed andare in campagna racconta che Bunbury (un immaginario amico invalido dalla salute cagionevole) ha problemi di salute e che quindi deve recarsi appunto in campagna per assisterlo. Invece Jack vive in campagna, ma ha una doppia identità: in città si chiama Ernest, mentre in campagna Jack e quando vuole andare in città dice che suo fratello minore (ovviamente inesistente) di nome "Ernest", che fa passare come uno sbandato, pieno di debiti e che si trova sempre nei guai, ha bisogno di lui. Jack ama Guendalyne Fairfax, cugina di Algy e vorrebbe sposarla, lei lo ricambia, ma vuole sposare a tut…

Heroes by David Bowie

Immagine
Oggi parlo di un artista che ho scoperto da bambina tempo fa grazie al suo duetto con i Queen e che ho approfondito molto dopo, ovvero David Bowie. In particolare parlo dell'album Heroes il cui omonimo singolo è fra i più famosi del cantante.
Beauty and the Beast: ★★★★☆ [3.5/5] Mi piace molto la musica, il ritmo è molto originale. Vocalmente qui Bowie è molto particolare e il suo timbro più profondo, il coro che lo accompagna a tratti mi sembra un po' fuori luogo, ma forse se non ci fosse sarebbe tutto più vuoto. In generale è una bella canzone, molto piacevole da ascoltare, il testo non mi entusiasma molto, ma compensa con la musica.
Joe The Lion: ★★☆☆☆ [2.5/5] Ho apprezzato subito la chitarra, fin dall'inizio, secondo me la musica è bellissima, tanto che è stata più volte scopiazzata secondo me. Il testo non mi piace per niente, diciamo che c'è sempre appunto la musica a compensare, tuttavia alcuni momenti di sfumatura vocale non ci stanno secondo me e quindi apprezzo…

The Rewrite

Immagine
In questi giorni estivi in cui il tempo libero non mi manca mi sono dedicata alla visione di numerosi film; e la categoria che comunque ha avuto la meglio è stata quella di commedia, non proprio commedia romantica, diciamo quelle commedie rilassanti che hanno lo scopo di divertire e far distrarre dai problemi lo spettatore. Fra queste, ho beccato il film The Rewrite, di cui mi accingo a parlarvi.
Questo film ha un destino sfortunato, in quanto in Italia il titolo è stato tradotto o con "Professore per amore" o con "Professore per forza". Il primo è completamente assurdo, perché il personaggio principale non insegna per amore ma perché, essendo uno sceneggiatore ormai abbastanza dimenticato, non ha altri lavori, mentre il secondo a mio dire fa sembrare il film una cosa stupida quando invece non lo è. Ed è questo il punto. La trama, che ho accennato, potrebbe far intendere che sia un film leggero e piuttosto disimpegnato, cosa che comunque in un certo senso è vera in…

Fabrizio De André..."Audace, Menestrello, Viaggiatore"

Immagine
Oggi intervisto per una seconda volta Francesca Maria Miraglia. Con lei vi ho già parlato di Giorgio Gaber, ma stavolta ci dedichiamo (uso il plurale perché è stata lei a propormi la tematica stavolta) ad un altro artista molto importante per la musica italiana: Fabrizio De André.
Abbiamo scelto insieme questa tematica, quindi inizio con una domanda un po' difficile ma anche importante. Come mai pensi sia giusto parlare di De André?
Fabrizio vive. Sempre. E' il cantore della realtà. E' il maestro della parola, la rende poesia e la traaforma in magia con la musica. E' giusto parlare di questo grande cantautore, perché ha toccato moltissime tematiche, senza essere banale. Con ironia e grande maestria ha raccontato della letteratura, dell'arte, della politica (a suo modo), ha dato vita ai sentimenti attraverso le sue canzoni, ha trasmesso dei valori che nella nostra società sono diventati rarissimi. E' riuscito ad entrare lentamente nella mentalità della gente com…

Facelift by Alice In Chains

Immagine
Oggi mi cimento in un genere che finora non ho mai trattato, ovvero il Grunge. Mi hanno detto spesso che questo genere si addice a me per molti aspetti del mio carattere, ma non l'ho mai approfondito. Ogni tanto ascolto seppur conoscendoli poco, gli Alice In Chains e di loro vi parlerò oggi con il loro primo album in studio di nome Facelift. Così li conoscerò meglio anche io.
We Die Young: ★★★☆☆ [3.5/5] Mi trasmette una grande energia, la conoscevo già e devo dire che mi è sempre piaciuta abbastanza appunto perché mi distrae e mi carica. Poi mi piace molto il fatto che si concluda quasi all'improvviso. Il testo è semplice e non mi fa impazzire sinceramente.
Man in the Box: ★★★★★ Questa è famosissima e direi che si merita questa fama; penso di averla ascoltata moltissime volte. E' migliore della precedente perché più particolare, sia come musica, che come testo. Inoltre ritengo valorizzi di più la voce del cantante, che è molto capace.
Nutri i miei occhi
Riesci a cucirli in…

Ultimamente ascolto #16

Immagine
Rieccomi a scrivere cosa ascolto ultimamente... devo dire che ho scoperto molte canzoni nuove in questo periodo.


1. Ashes remain - Change my life
I'm still awake tonight, broken up inside, I wanna run, but I don’t know where to go.
2. Ashes remain - On my own
I don't wanna fight alone anymore, bring me out, from the prison of my own pride.
3. Ashes remain - End of me
I ran away from the pain, always breaking down inside, incomplete, but now I see, this won’t be the end of me.
4. Breaking Benjamin - I will not bow
I don't want to change the world, I just want to leave it colder.
5. J-ax - Dentro me
La bestia si nasconde dentro me, dentro tutti, le uniche certezze sono i dubbi.
6. Our last night - Sunrise
And the sound of the cries when a family's loved one dies, it echoes through a vacant room where a young soul still resides.
7. Skillet - Comatose
I hate feeling like this, I'm so tired of trying to fight this, I'm asleep and all I dream of is waking to you.
8. Skillet …

Easter by Patti Smith

Immagine
Oggi recensisco un album di cui una canzone è fra i 150 brani di maggior successo della storia della musica, del resto si tratta di un CD di Patti Smith, un'artista importantissima, sto parlando dell'album Easter. Pubblicato nel 1978, oltre a Patti Smith vede la collaborazione del suo gruppo, la cui formazione era allora: Patti Smith - Voce, Chitarra; Lenny Kaye - Chitarra, Basso, Voce; Jay Dee Daugherty - Batteria, Percussioni; Ivan Kral - Chitarra, Basso; Richard Sohl - Tastiere, sintetizzatori.

Till Victory: ★★★★☆ Questa canzone, seppur molto breve, mi piace. La musica non è male e neanche il testo, poi la voce della Smith è meravigliosa quindi rende qualsiasi canzone particolare. Ce ne sono senza dubbio di migliori in questo album, ma nel complesso è una bella canzone.
Space Monkey: ★★★☆☆ Un'altra buona canzone, senza dubbio. Il ritmo mi piace molto, però non mi colpisce nel complesso. Ovviamente non è particolare ed originale come altre, però non è male, specialmente ne…

All That Echoes by Josh Groban

Immagine
Ciao a voi! Con questo post inizia la nuova era del blog, con nuovo nome, ecc.
Oggi vi presento un album di un artista di cui ho veramente parlato tanto, forse troppo, ma ho pensato sarebbe stato interessante recuperare quest'argomento, mi riferisco a Josh Groban per la cronaca ed in particolare al suo album All That Echoes. Essendo un cantante che amo moltissimo, mi duole dire che questo album non è al livello degli altri, bisogna essere obiettivi. Ma entriamo nel merito.
Brave: ★★★★★ Una delle mie preferite anche di Groban in generale, prima di tutto per il testo: ha un significato splendido, si potrebbe definire un inno, mi emoziona sempre tantissimo. La musica poi dà così tanta energia, è particolare, viva, bellissima!
False Alarms: ★★★★☆ Mi ha subito colpito per la musica molto originale, cosa che caratterizza moltissime canzoni di Groban (poi questa è stata composta anche da lui), per quanto riguarda il testo non è che sia eccezionale, però compensa molto la melodia. Un otti…

Musica, linguaggio caotico dell'equilibrio

Immagine
Ricordo benissimo come fosse adesso il momento in cui mi innamorai per la prima volta di una persona. Era un musicista, non so se mi spiego. E per me i musicisti hanno sempre avuto qualcosa in più. È una cosa che penso ancora, penso che un vero musicista sia una persona speciale, una che valga quantomeno la pena conoscere.

Se questa è stata la prima volta che mi sono innamorata di una persona, il mio vero primo amore era un altro. Non un musicista, ma la Musica.
La musica mi ha sempre affascinato. È nato da bambina, piccolissima, ed è nato con un cantante italiano molto caro a mio padre, Adriano Celentano. Poi mia madre ci ha messo lo zampino e ci ha inserito anche Lucio Battisti. Adolescente mio fratello ha scoperto il rock e il metal, e intanto io andavo facendo le mie meravigliose scoperte. Ogni canzone nuova era per me una nuova vita, tipo Galileo Galilei che ti inventa il cannocchiale o un chitarrista quando cambia le corde alla chitarra e ne sente il nuovo suono. La musica è c…

[SOTTOSUOLO] Esami...?

Mentre le persone normali stanno dormendo a quest’ora in vista dell’ennesima giornata di studio che li attende, io, pur dovendo affrontare anche io una pesantissima giornata all'insegna dell’apprendimento, ho deciso di scrivere qualcosa a proposito di questi esami di maturità. Non voglio esprimere il mio pensiero, ma evidenziare ciò che ho avuto modo di vedere parlando con i miei coetanei.

La maggior parte di loro, di fronte alla maturità, ha infatti il medesimo atteggiamento. Quindi, specifico che non è mia intenzione generalizzare (per cui i commenti del tipo “ma veramente io invece…” oppure “che ne sai cosa pensano tutti i giovani?” sono abbastanza fuori luogo). Voglio semplicemente esternare ciò che ho avuto modo di vedere parlando con i ragazzi che conosco, che ripeto non rispecchia ciò che penso io, sto solo riportando quanto ho visto. Ma ovviamente cambiando ambiente e punto di vista la cosa sarebbe diversa, mi sembra chiaro. Andiamo sul semplice, e parliamo dei giovani d…

Ultimamente ascolto #15

Immagine
Ho deciso di introdurre una piccola novità: farò come al solito la lista di canzoni che ascolto ultimamente, ma inserendo sotto non una mia opinione, ma la parte del testo che più mi piace.
1. Fabrizio De André - Il cantico dei drogati
Io che non vedo più che folletti di vetro, che mi spiano davanti che mi ridono dietro. Come potrò dire a mia madre che ho paura?
2. Skillet - Falling in the black
Don't leave me here like this, can't hear me scream from the abyss?
3. Skillet - Whisper in the dark
You'll never be alone, when darkness comes I'll light the night with stars, hear the whispers in the dark. No, you'll never be alone, qhen darkness comes you know I'm never far, hear the whispers in the dark.
4. Breaking Benjamin - Dance with the devil
Here I stand, helpless and left for dead. Close your eyes, so many days gone by, easy to find what's wrong, harder to find what's right.
5. Breaking Benjamin - The diary of Jane
Desperate, I will crawl, waiting for so l…

TRADUZIONE: Leave out all the rest by Linkin Park

Oggi traduco una canzone che non mi piace molto, ma il cui testo mi sembra abbastanza interessante. E' dei Linkin Park e si chiama Leave out all the rest.
Come sempre, vi ricordo che la traduzione è universale come senso, ma soggettiva come resa, di conseguenza concedetemi qualche licenza, qualora dovessi prenderla dal punto di vista grammaticale lo spiegherei.

Lascia fuori tutto il resto

Ho sognato che mi stavo perdendo
Tu eri così spaventata
Ma nessuno riusciva a sentire
Perché a nessun altro importava
Dopo il mio sogno,
Mi sono svegliato con questa paura:
Cosa sto lasciando? Quando ho finito qui?

Quindi se me lo stai chiedendo,
Voglio che tu sappia

Quando arriverà il mio tempo
Dimentica tutti gli sbagli che ho fatto
Aiutami a lasciare indietro
Alcune ragioni per essere mancato

E non avercela con me
E quando ti sentirai vuota
Tienimi nei tuoi ricordi

Lascia fuori tutto il resto
Lascia fuori tutto il resto

Non aver paura
Ho preso il mio battito
Ho condiviso quello che sono stato
S…

La pioggia sull'impatto

Per un progetto con la mia scuola ho dovuto comporre una lettera di una madre indirizzata al figlio terrorista. Mi è sembrato carino, visto i tempi che corrono, postarla anche qui. Il titolo è La pioggia sull'impatto.

Caro Bertrand,
ti scrivo questa lettera perché le mie parole sono esplose in mille pezzi indistinguibili fra loro, per il dolore e la tristezza che in me sono diventati come bombe, di fronte alle recenti notizie.
La mia è una sofferenza diversa dalle altre, che forse in quantità è stata provata da altre madri, ma in qualità da nessun’altra che non abbia vissuto la mia stessa situazione. Sono una madre che ha perso suo figlio. Sono una madre che ha paura nel vedere il figlio fare scelte sbagliate. Sono una madre che crede di aver fallito. Di queste madri, lo so, ve ne sono molte. Ma io sono una madre che ha perso suo figlio, non perché sia morto nel corpo, ma perché morta è la sua anima. Sono una madre che in realtà non ha semplicemente paura di vedergli fare le sc…

Buona Scuola: una riforma buona a nulla

Ultimamente ci sta tormentando come un fantasma questa riforma della Buona scuola. Questo nome mi ricorda un po' quello de "Il mondo di Patty", infatti il sottotitolo era:"La storia più bella", e di bello quella storia aveva ben poco. Quindi, per caso, chiamiamo questa riforma della buona scuola, perché di buono ha poco se non nulla?
Chiariamo una cosa. Non mi sento in grado di giudicare tutto un meccanismo complesso come la scuola, ma anche a 18 anni penso di poter capire quando un'azione è a dir poco assurda. E questa riforma è, a mio dire, uno scempio. Lo ripeto da sempre e sento il bisogno di scrivere tutto ciò che penso. Non voglio parlare tanto della questione del piano assunzioni, perché in tutti gli articoli che ho letto e programmi televisivi che ho visto, a mio dire si è già detto tutto, tutto ciò che io stessa penso e potrei pensare. Voglio invece focalizzare la mia attenzione sul nuovo potere, che io definirei "super potere" dato ai p…

Dreaming Out Loud by OneRepublic

Immagine
Fin da quando uscì il loro primo album, ho seguito i OneRepublic con forte interesse, "perdendoli" solamente per un po' di tempo. Oggi ho deciso di riascoltarli ed in particolar modo di parlare del loro primo album, uscito nel 2007, che me li ha fatti conoscere; sto parlando di Dreaming Out Loud.
Say (All I Need): ★★★☆☆ Una delle cose più belle di questa band sono sicuramente i testi e questa canzone non fa eccezione. Le parole non sono chissà quanto poetiche, ma sono sicuramente veritiere, possiamo rivederci tutti in ciò che dice questo brano. Per quanto riguarda la musica, rilassa moltissimo anche grazie alla voce del cantante (cosa che dirò spesso in questa recensione) e alla melodia in genere, ma non è niente di speciale.
Mercy: ★★★★☆ [3.5/5] Più interessante per quanto riguarda la musica, come testo ancora una volta merita per il fatto che rispecchi a pieno sentimenti che comunque chiunque potrebbe provare e li esprime sicuramente bene.
Stop and Stare: ★★★★★ Questa ca…

15 canzoni che solo un masochista vorrebbe cantare

Immagine
In un piccolo momento di pausa dallo studio, ho deciso di fare un altro elenco di canzoni (ne faccio tantissimi, lo so), toccando un argomento che mi interessa molto e mi tocca in prima persona, ovvero il canto. Sicuramente ci sono tantissime canzoni bellissime che tutti noi vorremmo cantare, ma per quanto belle alcune presentano difficoltà troppo grandi o note troppe alte per intenderci, che è la difficoltà maggiore, o note troppe basse a volte, dipende sempre dalla voce. Ma la lista che vado a fare non è "tecnica", cioè non andrò a spiegare perché e per come una canzone può essere difficile, elencherò semplicemente 15 canzoni che sarebbe da masochisti voler cantare, quantomeno in generale. Che poi dipenda dalle capacità vocali, dallo studio o da altri fattori mi sembra anche ovvio, ma io sto facendo una lista tanto per ridere, anche per questo non sto mettendo commenti sotto le canzoni.

1. Queen - The show must go on
2. Christina Aguilera - Hurt
3. Frozen - Let it go
4. …

Il disprezzo by Alberto Moravia

Immagine
L'anno scorso per Natale ho espresso il desiderio di ricevere dei libri, fra quelli che mi hanno regalato ce n'è uno di Alberto Moravia, un autore di cui ho letto tre romanzi finora e che apprezzo moltissimo. Il titolo di uno di questi tre libri è Il disprezzo ed è il primo libro che ho letto quest'anno, avendolo iniziato appunto a Gennaio.
Alberto Moravia è un autore estremamente singolare quanto talentuoso. Nei suoi romanzi o almeno nei tre che ho avuto modo di leggere si concentra sui personaggi e sulle loro sensazioni e caratteristiche, per questo motivo non presenta delle trame intricate o complesse. Ad esempio questo romanzo narra semplicemente la storia di un uomo, uno sceneggiatore, la cui vita viene sconvolta da una "novità": sua moglie, che prima lo amava, inizia a disprezzarlo.
Un male incerto provoca inquietudine, perché, in fondo, si spera fino all'ultimo che non sia vero; ma un male sicuro, invece, infonde per qualche tempo una squallida tranqu…

SPECIALE: 10 canzoni come consolazione

Immagine
Noi persone a cui piace ascoltare musica, sentiamo il bisogno di avere una colonna sonora per ogni momento importante. Sia esso molto felice oppure molto triste. E quando ci sentiamo un po' giù, io penso che determinate canzoni possano essere non dico d'aiuto, sicuramente non aiuto pratico, ma almeno di conforto. Quindi ho selezionato 10 fra le canzoni che secondo me danno un po' di energia, di carica, oppure semplicemente di consolazione in momenti di malinconia. Ce ne sarebbero mille altre, ma ovviamente non posso scrivere una lista infinita.
1. Skillet - Whispers in the dark
Mi piace moltissimo il testo, per non parlare della musica. Le parole sono dolcissime, aiutano e consolano molto, sarebbe bellissimo sentirsele dire da qualcuno.
2. Heather Small - Proud
Già dal titolo si vede che la canzone è un inno alla fiducia in se stessi. Penso che contenga un'importante messaggio.
3. Josh Groban - Brave
Josh è pieno di canzoni intense e che trasmettono grande coraggio, vo…

La mia "playlist" del Festivalbar

Ho deciso di riciclare una mia stessa idea e realizzare un nuovo post che costituisce una "playlist" del Festivalbar, cosa che ho già fatto per Sanremo:
In mancanza di passatempi, ho deciso di stilare una classifica delle canzoni che avrebbero dovuto vincere Sanremo negli ultimi 10 anni, quindi 10 Festival dal 2006 a quello di quest'anno. Bisogna fare una menzione importante a Wikipedia che mi ha permesso di ripassare tutti i Festival degli ultimi anni. Specifico che non seguo il Festival dal 2006, anzi lo seguo molto poco, ma che per un motivo o per un altro conosco più o meno tutte le canzoni che vi hanno partecipato, pur non dando poi tanta importanza a questa manifestazione che soprattutto da quando c'è il televoto per me è veramente di poco conto. Il post è difatti solamente un modo per ingannare il tempo, di chi vince poco mi è sempre importato.
Qualora la canzone che ha vinto fosse per me quella "giusta", non metterò l'alternativa, in caso contra…

Ultimamente ascolto #14

Immagine
Come sempre eccomi qui ad elencare le 10 canzoni che ascolto spesso nell'ultimo periodo.
1. Rino Gaetano - A mano a mano
Ho sempre apprezzato questo artista, ma paradossalmente conosco questa sua versione della canzone da poco e l'ho subito preferita a quella di Cocciante, che già avevo ascoltato.
2. Skillet - Never surrender
Conosco gli Skillet da molto ma ultimamente li sto riscoprendo, quindi sto ascoltando molte canzoni. Questa mi piace molto e mi ci rivedo anche.
3. Skillet - Monster
Stesso discorso di quella precedente, devo dire però che questa mi piace di meno, è meno d'impatto, più banale.
4. Riccardo Cocciane - Ti amo ancora di più
Ho rivisto "Cocciante canta Cocciante" e mi è rimasta in testa questa.
5. Pierdavide Carone e Lucio Dalla - Nanì
Ne ho parlato in uno dei miei post il mese scorso, riascoltandola mi è subito rimasta impressa.
6. Skillet - Awake and alive
La preferita di una delle mie migliori amiche, ma che ho riscoperto solo di recente. E…

SPECIALE: 10 cose che solo chi scrive può capire

Immagine
Scrivo perché lo scrivere mi dà il più grande piacere artistico possibile. Se la mia opera delizia pochi eletti sono gratificato. Per quanto riguarda la massa, non ho alcun desiderio ad essere un romanziere popolare. È di gran lunga troppo facile.
- Oscar WildeCome ho scritto nella mia autobiografia qui sul blog e come spesso ho accennato in altri post, io scrivo molto. E' una cosa che mi piace e che mi rilassa, ma visto che non sono l'unica a scrivere ho pensato di fare uno speciale con 10 aspetti della scrittura che di sicuro chi si applica a questa attività conosce o comunque ha appurato almeno una volta ed almeno uno di quelli che elencherò. Non parlo solo di cose che ho vissuto io, ma anche di sensazioni provate da altri che me ne hanno parlato.
1. Il titolo.
Quando hai un'idea su vita, morte e miracoli di tutta la tua storia, ma non hai idea di come chiamarla. Quindi finisci per perdere un sacco di tempo per trovare un titolo finché non scordi completamente qualsiasi …

La mia "playlist" di Sanremo

In mancanza di passatempi, ho deciso di stilare una classifica delle canzoni che avrebbero dovuto vincere Sanremo negli ultimi 10 anni, quindi 10 Festival dal 2006 a quello di quest'anno. Bisogna fare una menzione importante a Wikipedia che mi ha permesso di ripassare tutti i Festival degli ultimi anni. Specifico che non seguo il Festival dal 2006, anzi lo seguo molto poco, ma che per un motivo o per un altro conosco più o meno tutte le canzoni che vi hanno partecipato, pur non dando poi tanta importanza a questa manifestazione che soprattutto da quando c'è il televoto per me è veramente di poco conto. Il post è difatti solamente un modo per ingannare il tempo, di chi vince poco mi è sempre importato.
Qualora la canzone che ha vinto fosse per me quella "giusta", non metterò l'alternativa, in caso contrario la canzone che per me avrebbe dovuto vincere è sotto quella che ha vinto, in corsivo.
1. 2006; Vorrei avere il becco di Povia.
Com'è straordinaria la vita …