Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2015

Ultimamente ascolto #15

Immagine
Ho deciso di introdurre una piccola novità: farò come al solito la lista di canzoni che ascolto ultimamente, ma inserendo sotto non una mia opinione, ma la parte del testo che più mi piace.
1. Fabrizio De André - Il cantico dei drogati
Io che non vedo più che folletti di vetro, che mi spiano davanti che mi ridono dietro. Come potrò dire a mia madre che ho paura?
2. Skillet - Falling in the black
Don't leave me here like this, can't hear me scream from the abyss?
3. Skillet - Whisper in the dark
You'll never be alone, when darkness comes I'll light the night with stars, hear the whispers in the dark. No, you'll never be alone, qhen darkness comes you know I'm never far, hear the whispers in the dark.
4. Breaking Benjamin - Dance with the devil
Here I stand, helpless and left for dead. Close your eyes, so many days gone by, easy to find what's wrong, harder to find what's right.
5. Breaking Benjamin - The diary of Jane
Desperate, I will crawl, waiting for so l…

TRADUZIONE: Leave out all the rest by Linkin Park

Oggi traduco una canzone che non mi piace molto, ma il cui testo mi sembra abbastanza interessante. E' dei Linkin Park e si chiama Leave out all the rest.
Come sempre, vi ricordo che la traduzione è universale come senso, ma soggettiva come resa, di conseguenza concedetemi qualche licenza, qualora dovessi prenderla dal punto di vista grammaticale lo spiegherei.

Lascia fuori tutto il resto

Ho sognato che mi stavo perdendo
Tu eri così spaventata
Ma nessuno riusciva a sentire
Perché a nessun altro importava
Dopo il mio sogno,
Mi sono svegliato con questa paura:
Cosa sto lasciando? Quando ho finito qui?

Quindi se me lo stai chiedendo,
Voglio che tu sappia

Quando arriverà il mio tempo
Dimentica tutti gli sbagli che ho fatto
Aiutami a lasciare indietro
Alcune ragioni per essere mancato

E non avercela con me
E quando ti sentirai vuota
Tienimi nei tuoi ricordi

Lascia fuori tutto il resto
Lascia fuori tutto il resto

Non aver paura
Ho preso il mio battito
Ho condiviso quello che sono stato
S…

La pioggia sull'impatto

Per un progetto con la mia scuola ho dovuto comporre una lettera di una madre indirizzata al figlio terrorista. Mi è sembrato carino, visto i tempi che corrono, postarla anche qui. Il titolo è La pioggia sull'impatto.

Caro Bertrand,
ti scrivo questa lettera perché le mie parole sono esplose in mille pezzi indistinguibili fra loro, per il dolore e la tristezza che in me sono diventati come bombe, di fronte alle recenti notizie.
La mia è una sofferenza diversa dalle altre, che forse in quantità è stata provata da altre madri, ma in qualità da nessun’altra che non abbia vissuto la mia stessa situazione. Sono una madre che ha perso suo figlio. Sono una madre che ha paura nel vedere il figlio fare scelte sbagliate. Sono una madre che crede di aver fallito. Di queste madri, lo so, ve ne sono molte. Ma io sono una madre che ha perso suo figlio, non perché sia morto nel corpo, ma perché morta è la sua anima. Sono una madre che in realtà non ha semplicemente paura di vedergli fare le sc…