Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2015

L'importanza di chiamarsi Ernest by Olivier Parker

Immagine
Oggi recensisco un film che mi sta molto a cuore, L'importanza di chiamarsi Ernest, basato sull'omonimo lavoro teatrale di Oscar Wilde.
I protagonisti sono due amici di vecchia data: Algernon (detto "Algy") Moncrieff (interpretato da Rupert Everett) e John (detto "Jack") Worthing (interpretato da Colin Firth). Algy vive in città, ma quando vuole allontanarsi ed andare in campagna racconta che Bunbury (un immaginario amico invalido dalla salute cagionevole) ha problemi di salute e che quindi deve recarsi appunto in campagna per assisterlo. Invece Jack vive in campagna, ma ha una doppia identità: in città si chiama Ernest, mentre in campagna Jack e quando vuole andare in città dice che suo fratello minore (ovviamente inesistente) di nome "Ernest", che fa passare come uno sbandato, pieno di debiti e che si trova sempre nei guai, ha bisogno di lui. Jack ama Guendalyne Fairfax, cugina di Algy e vorrebbe sposarla, lei lo ricambia, ma vuole sposare a tut…