Autobiografia


A casa principalmente leggevo. Avevo bisogno di soffocare con sensazioni esterne tutto quello che mi s’era accumulato dentro.
Fin d'allor mi portavo nell'anima il mio sottosuolo.
- Ricordi dal sottosuolo (Fëdor Dostoevskij)
Mi chiamo Silvia Argento, anche se ho diversi soprannomi e pseudonimi in giro per il web, per esempio Esme o Neith, (infatti prima questo blog si chiamava Esme' Stage proprio per questo mio soprannome e vi sono post in cui spesso mi firmo così), sono nata nel 1997, in Sicilia. Esaurita la parte semplice in cui specifico un po' le cose basilari, viene quella più complessa.
Parlare di se stessi non è facile, o meglio, non per me. Poiché sinceramente, trattandosi di me stessa, posso affermare con assoluta certezza che questo è l'argomento di cui so meno, per questo dirvi come sono e soprattutto chi sono, sarebbe assurdo giacché nemmeno io lo so. Ecco perché non è facile "presentarmi", per il semplice motivo che come carattere tendo a parlare sempre di cose che sono sicura di sapere quantomeno in maniera decente, a meno che io non stia parlando per esprimere un dubbio. Forse è proprio questo il caso, sto esprimendo il dubbio, ma non penso sia il caso di chiedere a voi chi sono io... e non posso neanche spiegarvelo. Ma anche se non posso dirvi chi sono, posso dirvi perché sono.
Ho sempre avuto fra i molti obiettivi, questo: scoprire.
Mi piace scoprire un libro, una serie tv, un film, una persona (non nel senso amorale del termine, pervertiti che non siete altro), qualsiasi cosa. Ma ho realizzato solo di recente che tutto ciò che mi piace fare equivale ad una scoperta. E dopo questa scoperta, adoro l'analisi di essa, che non sia vuota chiacchiera, ma sia vera e propria capacità di apprendere, riflessione, che porti a qualcosa. Adoro la logica, adoro esprimere concetti validissimi in un modo altrettanto valido, mi piace la sostanza, ma anche l'estetica. Per questo sono qui. Per far sì che tutto ciò che accumulo, abbia un posto, oltre alla mia testa, oltre a tutto il resto, abbia un sottosuolo virtuale. Da qui il nome del blog ed il dominio "The underground", che fa riferimento proprio al Sottosuolo.

Spero di potervi intrattenere, nonostante non sia il mio obiettivo primario: io voglio intrattenere me stessa, perché la scrittura per me è prima di tutto questo. Se poi sono così fortunata da far passare tempo anche a voi, tanto meglio.

Silvia

Commenti